RECENSIONI

LE NOSTRE RECENSIONI

Probabilmente giravo con il Nokia N70 quando ho conosciuto Umberto in occasione di un qualche corso di aggiornamento, organizzato dalla FIN, a cui lui è solito partecipare;
mi sorprese la voglia di conoscere e capire il mondo dei piscinari”, cosa insolita per noi montari che normalmente giriamo con il verbo in tasca e comunichiamo per grugniti e
cenni del capo.
Abbiamo poi avuto modo anche di collaborare su un progetto sportivo che ha permesso a tanti ragazzi di assaporare il mondo del nuoto agonistico e così ho potuto apprezzarne da vicino la competenza e soprattutto la passione per questo mestiere che spesso gli ha dato modo di provare soluzioni economicamente interessanti a problemi gestionali sia in ambito di organizzazione che in quello della manutenzione con intuizione e lungimiranza.
Da sottolineare anche la sua capacità di coltivare i rapporti umani con sincerità e trasparenza cosa che gli ha dato l’opportunità in questi anni di crearsi una rete di amicizie e conoscenze
che ne hanno fatto crescere competenze e capacità manageriali.
Infine, come tutti i “piscinari” nell’attuazione di un progetto, dimentica l’orologio inseguendo il solo scopo di arrivare all’obiettivo nel miglior modo possibile attento a tutte le sfumature.

Massimo Eccel
Direttore tecnico 2001 Team e
Coordinatore SIT Trentino

 

Conosco Umberto ormai da molti anni. Ragazzo innamorato del nuoto che grazie alla sua tenacia è riuscito a fare di una passione un lavoro.
Disponibile e professionale ci ha accolto nell’accogliente piscina di Malè ormai da 7 anni dandoci l’opportunità di effettuare dei proficui collegiali. Ottimo collaboratore.

Massimo Gioberge
Allenatore Buonconsiglio Nuoto

Conosco Umberto da una decina di anni nei quali ho potuto apprezzare i numerosi consigli, le idee, le innovazioni e la saggezza dell’esperienza. Come coordinatore scuola nuoto FIN e gestore di piscine lo ringrazio per la piena disponibilità al confronto e per i trucchi del mestiere che mi ha insegnato. Certosino nel raccogliere dati sui consumi, sulle utenze, sui risparmi energetici degli impianti natatori. Da come regolare temperatura e umidità dell’aria all’utilizzo dei teli di copertura, il miglior vademecum che abbia avuto!

Luca Simoni
Allenatore nuoto e vice Presidente Area 51

Come socio della Tecnoteam snc azienda che si occupa della costruzione di piscine alla gestione degli impianti e manutenzione degli stessi, con una particolare attenzione al risparmio
energetico. Questo mi ha permesso di conoscere Umberto Citroni con il quale ho avuto il piacere di collaborare nel corso di questi anni dove ha mostrato grandi doti dirigenziali ed una spiccata
dote nel individuare e risolvere i problemi.
Sono molto lieto di scrivere questa lettera constatando quanto la sua esperienza cresciuta negli anni, anche in ambito tecnico, questo ha permesso alla nostra Azienda di avere un vantaggio nella risoluzione delle problematiche, confrontandoci con un referente preparato con il quale si è riusciti a trovare per esempio delle soluzioni per il risparmio energetico in ambito piscina con ottimi risultati.
Come si può facilmente desumere dai risultati Umberto è destinato a raggiungere nuovi livelli nella sua carriera ed a contribuire al consolidamento qualitativo del suo futuro

Un augurio di proficue soddisfazioni per le nuove sfide che la vita ti riserva.

Paolo Pelella
Titolare Tecnoteam snc

“Conosco Umberto da parecchi anni e in lui ho sempre apprezzato non solo la professionalità e la serietà con cui gestisce l’impianto natatorio di Malè ma soprattutto la passione che dimostra nel fare le cose, evidente quando si varca la soglia del suo impianto natatorio”.

Mauro Zambaldi
Presidente cooperativa Salvamento

Da Sindaco di Sorbolo, amante dello sport e appassionato di nuoto, vorrei ringraziare Umberto per averci donato uno strumento di così fondamentale importanza.
Una guida davvero utile a tutti gli amministratori che intendono approfondire le diverse e specifiche tematiche presenti in questo mondo.
I nostri dubbi e le molte curiosità, trovano risposta in questa pubblicazione permettendo così di effettuare al meglio scelte strategiche finalizzate sia alla progettazione, alla realizzazione
e successivamente alle modalità di gestione degli impianti natatori.
I suggerimenti, le testimonianze e i consigli sviluppati grazie all’instancabile lavoro di Umberto sul bordo vasca, sono in grado ancor più di fare la differenza se raccontate, come in questo caso, da un grande uomo e grande appassionato di sport!

Nicola Cesari
Sindaco di Sorbolo (Pr)

In questo libro l’autore affronta con coraggio una partita difficile: la gestione degli impianti natatori ha spesso rappresentato per la pubblica amministrazione una dolorosa spina nel
fianco; da un lato la profonda consapevolezza dell’importanza di questa tipologia di strutture per la collettività, dall’altro una oggettiva difficoltà dal punto di vista gestionale che questa
categoria di impianti sportivi riserva. Ritengo per altro che il messaggio che Umberto ci voglia dare con il suo libro sia mutuabile su tutte le strutture che necessitano di gestioni complesse;
storicamente soggetto proponente ovvero pubblica amministrazione, progettista, costruttore e gestore rappresentano una catena molto disgregata. Sono fermamente convinto che in futuro tutto ciò non sarà più ammissibile ma che necessariamente si dovrà puntare su una filiera integrata capace di raccordare bisogni della collettività con esigenze di gestione.

Silvano Dominici
Presidente Comunità Val di Non (Tn)

Come Amministratore ho avuto modo di conoscere e di apprezzare il metodo di lavoro di Umberto soprattutto per quanto riguarda la stipula di convenzioni. Credo che il sistema
da lui proposto sia estremamente interessante, questo perché con un investimento minimo, da parte delle Amministrazioni, si può garantire alla cittadinanza un servizio molto apprezzato. Gran parte delle procedure da lui descritte credo possano essere utilizzate non solo nella gestione delle piscine, ma di qualsiasi impianto sportivo.

Andrea Biasi
Sindaco di Sfruz (Tn)

Lo scorso anno ho conosciuto Umberto in occasione dell’accordo tra il Comune di Ville  d’Anaunia e l’Acqua Center di Malè che prevede un contributo da parte del Comune all’Acqua
Center a fronte di uno sconto sul biglietto d’ingresso per i residenti dei nostri otto paesi.
Tale formula permette di incentivare l’utilizzo delle strutture sportive da parte dei cittadini invogliati dalla tariffa ribassata. È un aiuto pubblico per la gestione, ma non un contributo a
pioggia a prescindere dai risultati, ma valorizza la capacità manageriale di chi il centro lo gestisce e la sua attrattività nei confronti dei cittadini.
In tempi dove le risorse pubbliche sono sempre più scarse, soprattutto nella parte corrente dei bilanci pubblici, questo schema è un buon esempio di partenariato pubblico privato, che responsabilizza il gestore e attiva una spirale positiva.

L’imprenditore è la professione più difficile, dove sono la passione, l’intuizione e la tenacità oltre che alla capacità gestionali che determinano il successo; è interessante e bello vedere come un imprenditore come Umberto, voglia condividere il suo percorso e mettere a disposizione la sua esperienza a chi lavora nel settore o voglia intraprendere un’attività
similare.”

Francesco Facinelli
Sindaco di Ville d’Anaunia

Ho letto il tuo libro tutto di un fiato!
Mi ha colpito la tua concretezza nell’affrontare i problemi, la tua fiducia nel futuro e nel grado di miglioramento che ognuno di noi può dare affinché l’esperienza lavorativa possa agevolare
chi arriva dopo di noi.
Nelle pagine si respira sicuramente il tuo grande coinvolgimento personale e la tua passione nel portare avanti il tuo lavoro, diventato un’officina di esperienze, di difficoltà e sicuramente di soddisfazioni.
Certamente ti sei applicato ed il risultato è sicuramente apprezzabile in tutti i capitoli che hai affrontato in modo certosino, ma con i piedi per terra. Grazie per il tuo apporto che hai dato e che dai alla nostra Comunità.

Bruno Paganini
Sindaco di Malè (TN)

Saluto con piacere questa pubblicazione di Umberto Citroni, concittadino e amico che ho conosciuto inizialmente come allenatore federale di nuoto. Era il 2012 e in quell’occasione, in veste di giornalista, scrissi un articolo per il quotidiano “Trentino” nel quale si annunciava
l’ingresso dell’Acquacenter Val di Sole nel prestigioso circuito delle competizioni provinciali.
Di Umberto mi colpì subito tanto l’entusiasmo quanto l’impegno, testimonianze tangibili di una grande passione che ha sempre guidato il suo operato sia da un punto di vista sportivo
che, soprattutto, professionale.
A distanza di qualche anno, come sindaco del comune di Predaia, ho firmato una convenzione che permette ai cittadini di accedere all’Acquacenter a prezzi agevolati a fronte di una contribuzione pubblica, ma con una componente meritocratica legata all’affluenza. Una formula che mi ha convinto poichè innovativa rispetto ad altre proposte analoghe.
È stato allora, confrontandomi con Umberto e approfondendo la conoscenza del “dietro le quinte” del mondo delle piscine, che ho capito quanto sia importante una gestione attenta,
responsabile, ma anche creativa e innovativa di queste strutture.
Questo libro rappresenta quindi uno strumento importante nell’ambito gestionale, in grado di dare risposte su temi fondamentali come la sicurezza, la parte economica, la pianificazione
delle attività, fino alla promozione e il marketing.
Una lettura utile per gli addetti ai lavori ma anche per gli amministratori pubblici che possono trovare in queste pagine importanti spunti di riflessione per una politica attenta delle risorse pubbliche rispetto ai servizi erogati ai cittadini.
Un grande in bocca al lupo a Umberto, che questo libro non sia un punto d’arrivo ma un “nuovo inizio” di un percorso di eccellenza e di grandi soddisfazioni.

Paolo Forno
Sindaco di Predaia (TN)

Per ragioni diverse abbiamo conosciuto e frequentato Umberto, il quale ci ha colpite per la passione che nutre per il suo lavoro, ottenendo proprio per questo grandi risultati e soddisfazioni, che culminano nella pubblicazione di questo libro.
È bello sapere che ci sono persone capaci di fare il proprio lavoro con grande entusiasmo, trasmettendolo quindi a chiunque vi entri in contratto.
Ad Umberto l’augurio che tutto ciò possa continuare a lungo!

Avv. Flavia Torresani e Avv. Camilla Chini